La "Balkan Route" continua a essere percorsa da centinaia di migliaia di uomini, donne e bambini richiedenti asilo, provenienti da paesi come Siria, Iraq, Afghanistan e Pakistan, che attraversano il mare tra la Turchia e la Grecia e iniziano a risalire a piedi i Balcani per raggiungere l'Unione europea.

L'Ong delle Acli Ipsia, in collaborazione con le Acli di Treviso, nell'ambito del progetto "Giovani: nuovi narratori e attori della cooperazione allo sviluppo" – finanziato dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo (Aics) e promosso da 29 organizzazioni della società civile italiane in 69 province di tutta Italia – organizza un incontro per approfondire gli sviluppi di questa emergenza migratoria con Silvia Maraone, cooperante e coordinatrice degli interventi lungo la Balkan Route per Ipsia.

L'appuntamento è giovedì 10 ottobre alle ore 20.45 (ingresso libero), presso la sede delle Acli provinciali a Treviso, in viale della Repubblica 193/A.

Dal 2017 al 2018 il numero di migranti registrati nei Balcani occidentali è quintuplicato, superando quota 61.000. Dall'inizio dell'anno più di 21mila persone sono transitate solo in Bosnia Erzegovina, di cui almeno 5 mila si trovano bloccate a ridosso del confine croato, arrivando ad allestire un accampamento persino in un'ex discarica. Violenze sistematiche e respingimenti illegali da parte della polizia croata sono segnalati da più organizzazioni umanitarie e internazionali.

Basterebbero questi dati, da soli, per riaccendere l'attenzione sulla cosiddetta Balkan Route, una situazione molto spesso ignorata o sconosciuta al di qua dell'Adriatico.

Dal 2017 Ipsia è attiva lungo la Balkan Route, con un'attenzione particolare alle persone più vulnerabili, donne, minori non accompagnati, bloccati nel limbo dei centri di accoglienza. Organizza programmi di sostegno psico-sociale a Bihać (Bosnia Erzegovina) e Bogovadja (Serbia) e si attiva come soggetto di collegamento tra i bisogni dei migranti e istituzioni come OIM, UNHCR, Croce Rossa.

Data: 
Giovedì, 10 Ottobre, 2019 - 20:45
Città: 
Treviso
Organizzatore/promotore: 
IPSIA in collaborazione con Acli provinciali di Treviso
Indirizzo: 
viale della Repubblica 193/A